domenica, luglio 22

Torta gelato alla crema, cioccolato e amaretti

I compleanni si festeggiano anche con quaranta gradi all'ombra e una torta ci vuole! Astrid, festeggia il compleanno in piena calura e dopo tanto tempo che non preparavo questo dolce, con il forno KO o quasi e la necessità di non surriscaldare casa, eccomi qui a riproporlo in tutta la sua golosità. E' davvero un ancora di salvezza, e poi piace quasi a tutti il gelato e a pensarci bene potrebbe essere adattato anche a piccole mono-porzioni, in bicchierini o come ho visto sull'ultimo numero di sale e pepe che presenta dei gelatini tutti a righe alternando gelati di diverso colore e con un cucchiaino di plastica a fare da stecco. Molto scenografici!

Per una tortiera da 26 cm - per 10/12 persone

  • tuorli d'uova freschissimi 10
  • zucchero 10 cucchiai
  • amaretti un pacchetto (sceglieteli buoni)
  • rum, il necessario per inzuppare gli amaretti
  • panna fresca 1 litro
  • cioccolato fondente extra 1 tavoletta da 100 g
  • zucchero al velo 1 cucchiaio.
Ponete in una ciotola i tuorli con lo zucchero e iniziate a sbattere, possibilmente con le fruste elettriche, fino a che saranno ben montati, spumosi e bianchi.
Con il coltello ricavate dalla tavoletta di cioccolato delle scaglie che mescolerete alle uova sbattute.
In una seconda ciotola oppure con il robot montate la panna (non troppo) unendo un cucchiaio di zucchero al velo.
Incorporatela delicatamente al composto di uova facendo attenzione a non smontare tutto.
Ora preparate una tortiera o altro stampo che preferite. Inumidite gli amaretti, ad uno ad uno, nel rum e poneteli capovolti, creando dei cerchi concentrici, sul fondo della tortiera. Ora versate il composto di panna e uova livellate bene, coprite con l'alluminio e ponete in freezer per alcune ore fino a che la torta si sarà rassodata.
Per toglierla dallo stampo, capovolgetela sul vassoio di portata e con un'asciughino bagnato nell'acqua calda e strizzato, avvolgete la tortiera. Ripetete l'operazione fino a che la torta si staccherà. Io ho utilizzato uno stampo di silicone che ha reso più agevole questa operazione. Volendo potrete decorarla con ciuffetti di panna o crema ganache o altro a piacere per renderla più adatta ad una festa di compleanno.



11 commenti:

Gourmet ha detto...

Mamma Glò????!!!!!!!!!! :)
Al prossimo compleanno me lo prepari anche a meeeeeeee????????
bacioni
p.s.anche oggi troppo caldo!

k ha detto...

Vedi che effetto fa il caldo... avevo visto la ricetta ma mi ero convinta che torta gelato = gelatiera (che non ho)... e invece no, mi posso cimentare pure io. e' golosissima!!!

Giovanna ha detto...

una torta senza usare il forno... farei solo quelle!!! Bella idea!

Gloricetta ha detto...

Ciao Sandra,se non fosse che arriverebbe tutta squagliata... magari si fa un salto su da te per prepararla in loco! Solo l'aria condizionata mi trattiene in ufficio!!

Ciao K, no,no, niente geletiera...non ho mai desiderato possederne una, ma questo dolce riesce comunque bene...da provare!

Ciao Giovanna, io poi devo proprio vedere cosa succede al mio forno perchè secondo me è partito il termostato...e per fortuna che fà caldo e lo utilizzo poco!!

Anzi lancio un appello a chi mi consiglia un ottimo forno elettrico da incasso...pensavo di cambiarlo e, considerando che io gli tiro davvero il collo, ne avrei bisogno uno davvero robusto.

Glò

anna ha detto...

Semplicemente divina...baci

Alex e Mari ha detto...

Fa davvero un figurone!! Un abbraccio, Alex

elisa ha detto...

ha un aspetto buonissimo..invitante..slurp..anti forno e caldo..complimenti Glò!!
Un bacio

Gloricetta ha detto...

Grazie ad Anna, Alex e Elisa per i sempre graditissimi complimenti un abbraccio e un bacio a tutte. Glò

adina ha detto...

ieri passai, vidi questa meraviglia, mi prese un colpo e dissi: poi scrivo! e il poi è diventato oggi! è superlativa questa bomba!!!! mi piace troppo!

Gloricetta ha detto...

Grazie Adina, sei sempre la benvenuta da queste parti. Glò

Cris ha detto...

Ciao

Cumplimenti per il blog !!!! Bello, bello, bello !!!!