lunedì, luglio 28

Coniglio all'ischitana


Non è la prima preparazione con coniglio che compare su queste pagine. Naturalmente è una delle carni che prediligo, e anche se non mi sento molto carnivora la trovo gustosa e leggera. Questa ricetta è un pò che mi frulla nella testa e gli ingredienti sono estivi, mediterranei, saporitissimi e quindi merita un pranzo domenicale.

Nella ricetta originale il sugo viene utilizzato per condire i bucatini che servono da primo piatto. Io naturalmete ho saltato la pasta, ma non si resiste ad intingere il pane. E' curioso come un piatto di terra sia la preparazione più nota della splendida isola di Ischia. Se volete saperne di più sulla storia di questa ricetta vi metto questo link.

  • 1 coniglio, se possibile nostrano
  • 250 g di pomodorini maturi
  • qualche pomodorino secco
  • 1 mazzetto di prezzemolo tritato
  • qualche foglia di basilico
  • 1 rametto di maggiorna
  • 1 rametto di timo
  • qualche fogliolina di mirto
  • 1 peperoncino
  • 1/2 bicchiere di olio evo
  • 3 spicchi di aglio vestito
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • sale qb

Tagliate in pezzi non troppo piccoli il coniglio ( operazione che potrà fare il vostro macellaio ). Lavateli in abbondante acqua e aceto. Scolateli e asciugateli bene. Mettete in un tegame ( possibilmente di coccio o di ghisa) l'olio, l'aglio e il peperoncino spezzato a metà. lasciate rosolare e quindi adagiatevi i pezzi di coniglio.

A fiamma vivace lasciate rosolare la carne e quando è bella dorata bagnate con il vino bianco. Lasciate evaporare e aggiungete il mazzetto odoroso. Salate e lasciate cuocere a fuoco basso fino a metà cottura circa. A questo punto, unite i pomodorini divisi a metà, quelli secchi e parte del prezzemolo tritato. Lasciate completare la cottura che non dovrebbe richiedere altro liquido ma, se dovesse scarseggiare, bagnate con poca acqua calda. Prima di spegnere il fuoco lasciate addensare il sughetto e aggiungete il rimanente prezzemolo tritato. Regolate di sale e servite

11 commenti:

michela ha detto...

Lo faccio anche io così tranne una piccola variante.
Buono.

max - la piccola casa ha detto...

Brava, ottima ricetta devo provarlo anche io a prepararlo così

Mamina ha detto...

Belle ricetta che faccio anch'io. Mi piacce molti il coniglio.

Giorgia ha detto...

ottima idea. grazie per la ricetta. io ho scoperto il coniglio solo da pochissimo e non so mai come cucinarlo.

petunia ha detto...

buona questa preparazione..devo assolutamente provarla ( così spero di ingannare mia madre... che di carne non ne vuol sapere) se poi il sughetto è irrinunciabileallora dovrei aver successo.
Complimenti

Gloricetta ha detto...

Ciao Michela, e la variante? E' segreta?

Ciao Max, è vero, anche voi liguri avete degli ottimi piatti a base di coniglio.

Ciao Mamina, ora faccio un salto da te a vedere se hai qualche bella ricetta... avec le lapin.

Ciao Giorgia, in casa mia e fin da bambina ho potuto gustare degli ottimi conigli nostrani e poi è decisamente una carna adatta anche a bambini molto piccoli. Il mio papà, per il nipote più piccolo, prepara un ottimo brodo di coniglio che pare sia una panacea per tutti i mali.

Ciao Petunia,grazie per i complimenti. Capisco la tua mamma, anch'io non mangerei mai carne...ma le preparazioni un pò sugose mi piacciono. Prova e poi fammi sapere.

Glò

Ciboulette ha detto...

Ciao Glori, forse e' la prima volta che commento anche se e' da un po' che ti ho scoperta e che ti apprezzo :)

Il coniglio all'ischitana...deve essere davvero succulento... a me il coniglio piace ma poi quando lo vedo nelle vaschette o nel banco del macellaio mi fa una tristezza cosi piccino...e non ho quasi mai il coraggio di comprarlo :(

Questa ricetta pero' la vorrei provare...provero' a mandare il marito in missione speciale :)
Ciao e a presto!

Pamy ha detto...

sento l'odorino fino a qui;)

Precisina ha detto...

Che onoreeeeee... la ricettina bandiera della mia isoletta verde!!! Carissima, ma sei stata ad Ischia? ...e dove l'hai mangiato? Curiosissima! Il tuo coniglio ha una "faccia" fantastica, bello rosolato, anzi tirato... il pomodorino secco ed il mirto, per me, sono una novità, ma tranquilla... benchè ischitana, non sono di quelli che 'oddio il mirto no'...proverò! La mia ricetta (rubata al ristorante ischitano Il Bracconiere) prevede vino rosso e, soprattutto, sia aglio che cipolla, una chicca che se opti per il bucatino (o per il mezzo chilo di pane da intingere)...mmmmm, ecchetelodicoaffà!!! Bravissima, buone vacanze in quel dell'Umbria, wow!

La Cuoca ha detto...

Il tuo blog è molto interessante, proverò qualche ricetta. Io ho appena fatto un blog di ricette di cucina, sei interessata a uno scambio link?.
Ciao

cialis online ha detto...

A questo punto, unite i pomodorini divisi a metà, quelli secchi e parte del prezzemolo tritato