lunedì, luglio 21

Torta ai lamponi, alle ciliege, ai mirtilli.....



Ok, dopo questa vi prometto che non accendo più il forno. Questa estate relativamente fresca mi è complice di numerose sperimentazione sui dolci da forno. Inoltre, i figli che si stanno laureando, hanno bisogno di sostentamento nelle lunghe giornate in casa tra computer e libri.

L'originale di questa torta lo trovate qui. Io mi sono permessa di apportare solo una modifica. Ho aumentato di un terzo le dosi (per una tortiera da 22 cm), e secondo il mio modesto parere, il risultato è bello soffice e davvero apprezzabile.

La versione originale si completa con le ciliege, io ne ho sperimentato (come si evince dal titolo) diverse varienti e credo che si presti ad essere interpretata con diversi frutti.


ricetta di Annalisa Barbagli - versione di mamma Glò
  • ciliege ( oppure altri frutti ) 500g
  • farina 150 g
  • zucchero 150 g
  • farina di mandorle 150 g
  • burro 120 g
  • uova 3
  • maraschino 3 cucchiai
  • lievito per dolci 2 cucchiaini
  • sale
  • per la tortiera: 1 noce di burro + zucchero di canna


Sbattete bene lo zucchero con il burro ammorbidito. Aggiungete la farina di mandorle e un pizzico di sale. Mescolate bene e quindi unite un uovo per volta. Setacciate la farina con il lievito e unite poco per volta al composto. Per ultimo ammorbidite l'impasto con un po' di maraschino ( rum o altro liquore aromatico ).

Versate nella teglia imburrata e infarinata, livellate il composto e ponete i frutti sulla superficie in modo concentrico. Pressateli con la mano perchè entrino leggermente nell'impasto, cospargeteli di zucchero di canna e infornare a 180° per circa 40 / 45 min. Se dovesse colorire troppo coprite la superficie con un foglio di alluminio.
Lasciate in forno spento ancora 5 min. Togliete dalla tortiera e lasciate raffreddare sulla gratella.

Credo che si possa anche raddoppiare la dose originale ( 200 g di farina, 200 g di farina di mandorle ecc...) usando una teglia dai bordi belli alti ed eventualmente, se la volete rendere più golosa, farcirla con una crema pasticcera.

17 commenti:

Precisina ha detto...

Che mamma!!!

unvololibero ha detto...

pssando di qui il tuo blog mi ha colpito per le ottime ricette!!! Anch'io sono appassionata di cucina ma non ho molto tempo per cucinare! Passo di qui per farmi venire sempre l'acquolina! Ti ho aggiunta ai miei link preferiti....a presto Ka

michela ha detto...

Buona..non posso fare il copincolla...ma me la son scritta a mano!!
Grazie
ciao

chezmoi ha detto...

Ti dirò che ho provato la ricetta del cavoletto e mi ha un po' delusa soprattutto perchè me l'aspettavo più fragrante invece l'ho trovata un po' pastosa, insomma non scendeva in gola. Anche io ho aggiunto altra frutta.Buona settimana.Chezmoi

Alex e Mari ha detto...

Che belle queste maxi-versioni :-) È vero, le ricette sono simili, ma credo che il tuo impasto sia più soffice. La consistenza delle mie tortine è praticamente quella di un amaretto. Proverò sicuramente anche la versione di mamma Giò :-) In bocca al lupo per la laurea dei tuoi figli.
Ciao
Alex

Gloricetta ha detto...

Ciao Precisina, davvero li vedo così smunti che un pò di sostanza non guasta. Senza contare che un dolce mette sempre di buon umore.

Ciao Ka, felice di averti tra i miei lettori. Grazie per i complimenti. Il tempo per la cucina purtroppo deve essere sottratto ad altro...ma quando i fornelli chimano...

Ciao Michela, io delle ricette che mi colpiscono faccio copia e incolla ma anche scrivo quadernetti e prendo appunti ovunque.

Ciao Chezmoi, strano non mi è sembrata per niente pastosa, ma al contrario bella morbida e con quel tanto di umidino che non guasta...prova a vedere, magari con il tuo forno serve una cottura più corta.

Ciao Alex, mi copio anche la tua versione e prima o poi la provo. Bravissima come sempre. Sara ha concluso il suo corso di studi con 110 e lode e domani tocca a Jonny. Sono davvero orgogliosa dei miei ragazzi. Grazie e crepi il lupo.

Glò

Val ha detto...

Ottima la torta e complimenti per le lauree in famiglia!!

salsadisapa ha detto...

fenomenale gloria... anche tu come me alle prese coi primi frutti di bosco! adoro questa stagione... così come le tue squisite ricette :-) baci!

petunia ha detto...

CIAO GLORICETTA........ UNA RICETTA VERAMENTE SQUISITA ME LA SONO COPIATA LA DEVO PROVARE.
SONO NUOVA COME BLOG , MA 6 SEMPRE STATA E SEI ANCORA TRA I MIEI PREFERITISE TI VA FAI UNA PICCOLA CAPATINA A TROVARMI ..... ACCETTO VOLENTIERI DEI CONSIGLI DATO DA CHIUNQUE PER MIGLIORARMI .CIAO
DA PETUNIA

Pamy ha detto...

Ciao, proprio bella questa ricetta, peccato che le amarene non ci siano piu;(
ma tanto si può fare con qualsiasi altro frutto;)
baci

Anti ha detto...

ciao cara, c'è una sorpresina per te..
http://buonocomeilpane.blogspot.com/2008/07/diamonds-are-chefs-best-friend.html

Imma ha detto...

Sicuramente da provare! Mi piace la frutta nelle torte!!!

lecartedimauri ha detto...

eccola che mi tenta....e i miei chili in più a chi li vendo???invitante...ciao.Mauri

stefano ha detto...

Ma l'hai presa dall rivista del gambero vero? io ho provato a fare il crumble di albicocche ma secondo me la ricetta non era esatta c'era poco burro e non mi si sono formate le briciole :(

FairySkull ha detto...

Golosissima !!! Peccato che non ho piu' ciliegie se no la provavo :-( Ciaoooo

Gloricetta ha detto...

Graze Val, sono davvero orgogliosa dei miei ragazzi.

Ehi Salsa, faccio un salto da te a vedere cosa mi combini con i fruttini. Gnam.

Ciao Petunia, vengo senza'altro a farti visita...ma in quanto a consigli non credo di essere la più indicata. Il mio blog è tale e quale da secoli.

Ciao Pamy, e vero deve essere superlativa con le amarene anche se credo che sposi meglio frutti più zuccherini.

Ciao Anti, grazie per il premio sono davvero commossa. Grazie, Grazie.

Ciao Imma, le torte di frutta/marmellata sono le preferite anche dei miei commensali...non restano nemmeno le briciole.

Ciao Mauri, tu prepara la torta, guardala, annusala e poi rifilala ad amici e parenti...ottimo sistema per riacquistare la linea! A presto.

Ciao Stefano, in realtà è stata riportata dal mitico Cavoletto ma credo che arrivi da lì. Ho il sospetto che su alcune riviste le ricette non siano troppo precise, forse qualche sperimentazione in più prima della divulgazione non guasterebbe. Ho visto le tue mitiche polpettine...ci farei un bel ragù e GNAM!

Ciao Fairyskull, provala con i mirtilli...è davvero golosa.

nini ha detto...

miam...che bella torta stuzzicante!
Mi viene voglia di comperare i lamponi e..op,la torta!!ne ho fatto una simile con i ribes ele nocciole...deliziosa!!