martedì, luglio 7

Il mio pane con pasta madre


Eccolo finalmente il mio primo pane con pasta madre! Era tempo che ci provavo, ma servivano evidentemente la temperature estive per aiutare il mitico "blob" a fermentare. Il procedimento che ho seguito è quello delle sorelle Simili, ma naturalmente ho personalizzato la procedura...ora possiamo chiamarlo lievito madre delle sorelle Simili con variazione sul tema di mamma Glò.

Se ci sono riuscita io ( e vi assicuro che ne ho fatte morire diverse ), può farlo chiunque. La soddisfazione è grande e il pane è davvero grandioso, profumato, fragrante e... buonissimo! Mentre scrivo questo post ho un bell'impasto in lievitazione e aumenta che è una meraviglia!

Ecco come sono arrivata a questo risultato.

Impastate 200 g di farina 00 con un cucchiaio di miele, uno di olio evo e acqua a temperatura ambiente sufficente per formare un panetto morbido. Mettetelo in un contenitore a chiusura ermetica per circa 48 ore. In realtà il tempo dipende dalla temperatura. Quando inizia a fermentare e formare quindi delle bolle, prendetene 100 g ( il resto buttatelo ) e impastatelo con 100 g di farina e 45 g circa di acqua sempre a temperatura ambiente. Rimettete ancora nel contenitore e lasciate ancora fermentare 48 ore. Questa operazione di rinfresco dovrà essere ripetuta altre due volte. Dopo di che potrete mettere l'impasto in frigo per 5 giorni.

A questo punto il mio lievito madre raddoppiava molto velocemente e così ho iniziato a panificare.
Di circa 500 g di pasta madre, ne ho utilizzata 300 g + 1000 g di farina 00 + 14 g di sale + acqua tiepida per preparare il mio primo pane con pasta madre.
I rimanenti 200 g li ho rinfrescati con altrettanta farina e ho messo di nuovo il panetto formato in frigo. Questo è il mio lievito madre.

Dopo aver impastato per circa 10/15 min. il pane, ho lasciato che raddoppiasse di volume. Ho sgonfiato l'impasto e l'ho messo in una ciotola ben chiusa in frigo tutta la notte. Al mattino ho di nuovo sgonfiato l'impasto e ho lasciato che rilievitasse in luogo tiepido per circa 3 ore. Dopo di che, ho formato due pani belli grandi, li ho posati sulla teglia. Ho infornato a forno caldo (circa 230°) con una teglietta di acqua sul fondo, per circa 30 minuti. Ho quindi portato il forno a 200° e ho tolto la teglia con l'acqua. Ho lasciato cuocere il pane ancora per circa 20/25 min. Dopo averlo sfornato ho lasciato il pane raffreddare su di una gratella. Semplice davvero e di gran soddisfazione.

18 commenti:

SUSY ha detto...

Complimenti è venuto benissimo!
Anch'io faccio il pane con il lievito madre, ho una pasta madre da 3 anni,... nel periodo estivo però va in letargo!!

Dolcienonsolo ha detto...

Ti è venuto benissimo...

Solidea ha detto...

Mi fa piacere che anche tu abbia chiamato la tua "creatura" blob...è proprio a "quello" che penso quando apro il frigo...io sono nuova dei blog, vorrei imparare di più, ora so dove andare a sbirciare!! Ciao..

Betty ha detto...

complimenti, è perfetto!

Giò ha detto...

direi che la sperimentazione ha dato ottimi risultati, io proverò a metterla in produzione quando torno dalle ferie!

Federica ha detto...

ma che brava!! complimenti!!

FairySkull ha detto...

e' perfetto !!!

Gloricetta ha detto...

Grazie a tutte per i complimenti e terrò ben presente il consiglio di Susy della surgelazione per i periodi di non utilizzo. Questa sera l'ho utilizzato per la pizza...sono soddisfazioni anche se il forno ha scaldato un pò la cucina.Glò

Tibia ha detto...

complimenti! io ho abbandonato il sogno del lievito madre...l'ho buttato troppe volte in fase di creazione :) il tuo pane comunque è bellissimo. Brava

Mercè ha detto...

Complimenti per i tui pane!!!
Anche a me mi piace moltissimo fare il pane.
Ho copiato la tua ricetta ma con la mia pasta madre.
Il risultàto è OTTIMO.
Grazie.
Un baccio.

Anonimo ha detto...

Aiuto! Ho eseguito la tua ricetta già due volte, tutto bene fino all'ultimo rinfresco, una volta messa in friforifero però, non lievita assolutamente.Dove sgbaglio? Grazie e complimenti

Gloricetta ha detto...

Dai Tibia, riprova...sarai più fortunata!

Ciao Mercè, come vedi abbiamo tante cose in comune. Un besos anche a te!

Anonimo, Non riesco a capire ...è la pasta madre che non lievita? Oppure l'impasto? Hai provato ad impastare il pane?

Glò

il ramaiolo ha detto...

é sempre piacevole una ricettina del pane con il lievito madre... mai fatta ma è nei miei programmi futuri... grazie ciao!

clamilla ha detto...

Ciao!!! Porto una grande notizia!!! Su Giallo Zafferano è partita una sfida “all’ultima brace”!Si tratta di un concorso per aspiranti griller, con in palio un barbeque del valore di 1.000,00 euro!
Non farti scappare l’occasione di metterti in gioco! Collegati ed iscriviti gratuitamente a Giallo zafferano e partecipa anche tu!
Trovi maggiori informazioni seguendo questo link:
http://forum.giallozafferano.it/contest-bbq-grilling-experience/
Se hai bisogno di una mano a capire come funziona, sono a tua disposizione, clicca sul mio nome in questo messaggio ed accedi al mio blog, lasciami pure la tua richiesta per email o nel post dedicato a questa iniziativa…..spero di vederti tra i concorrenti!
Con simpatia:
Clamilla (su giallo zafferano sono martinaS)

Paolo ha detto...

La mia pasta madre è giovane, ha 20 giorni, ma triplica di volume già dopo 3 ore. Ne ho usati 150gr.appena rinfrescati su 600gr. di farina, ma dopo 7 ore a 29 gradi ho notato solo una piccola lievitazione. Dove ho sbagliato? Forse il sale andava messo dopo? Grazie e complimenti!!

oria ha detto...

la tua versione della pasta madre mi sembra fattibile, voglio provare
grazie

ilariari ha detto...

Buonasera Gloricetta, complimenti per l'ottimo risultato! Anche se è di qualche mese fa, spero che tu continui ad avere le stesse soddisfazioni. Io sto iniziando a cimentarmi con la pasta madre, ma i primi tentativi sono deludenti.
Tu hai usato particolari accorgimenti rispetto ad acqua e farina (bio, non bio, di quale marca? 0, 00, acqua minerale, etc...)? Secondo te la temperatura è davvero un fattore decisivo? Io ho trovato un punto della casa con un'escursione dai 20 ai 25 gradi durante il giorno: non sono pochissimi, anche se non costanti...e poi un'altra cosa: già dopo poche ore il mio impasto di acqua, farina e miele (ho provato anche con solo zucchero al posto del miele, ma con lo stesso risultato) diventa giallognolo, il che non mi sembra tanto normale...

Grazie per i consigli che vorrai darmi, a presto!
Ilaria

MONIA ha detto...

Bravissimaaaa sei nella mia lista cosi' ti seguo meglio!!!