domenica, gennaio 10

Col Cavolo!


Cosa centra il cavolo? Non c'è nemmeno la foto...del cavolo! La foto, appunto del cavolo, non era gran che, ma vi assicuro che il cavolo c'è. Eccome! Ma non un cavolo qualunque; un magnifico esemplare di cavolo nero che mi ricorda tanto quelle belle vacanze umbro/toscane appena trascorse con gli amici e i cugini.

E poi... col cavolo che lascio questo blog senza ricette! Mi manca il tempo, mi manca la forza e mi manca anche la voglia di sperimentare cose nuove, ma del resto questo blog è nato come un diario di cucina e le ricette non devono essere per forza innovative o di alta cucina; deve essere un promemoria per me e per gli amici che si chiedono: "come era la tal ricetta della Glò?" Quindi, per gli amici, per i miei figli quando sono lontani dal nido materno, per quanti hanno la benevolenza di leggermi nonostante i lunghi buchi che lascio tra uno scritto e l'altro....per tutti voi... ecco la semplicissima ricetta della zuppa con cavolo nero o ribollita. Anche se forse non rispetta le tradizioni toscane...il pane sciocco non era a portata di mano e poi ho aggiunto della toma...e poi e poi è la mia ricetta e ve la beccate così.

  • 250 g di fagioli tondini di Col Fiorito
  • 1 cipolla bianca grande
  • 2 carote
  • 2 gambi di sedano
  • 3 patate grandi
  • 1 gambo di cavolo nero
  • 2 l d'acqua
  • sale qb
  • olio evo
  • toma bergamasca
  • grana grattugiato
  • pepe nero a mulinello
  • pane, preferibilmente toscano
Mettete a bagno, la sera precedente, i fagioli in acqua fredda. Pulite e lavate e tagliate a tocchetti tutte le verdure e fatele stufare, con qualche cucchiaio di olio evo, in un tegame di coccio. Aggiungete i fagioli tondini, scolati dall'acqua di ammollo. Salate e aggiungete l'acqua calda. Lasciate sobbollire a fuoco lento fino a che tutte le verdure siano ben tenere e i fagioli cotti a puntino. Regolate di sale.

Preparate delle ciotole individuali che possano andare in forno. Versate qualche mestolo di zuppa in ogniuna, ponete su ogni cocotte qualche fettina di pane tostato, una spolveratina di grana e qualche fettina di toma. mettere sitto il grill del forno qualche minuto perchè il formaggio possa fondere. Completate con pepe nero, un giro di olio buono e servite la vostra corroborante zuppa...bollente!

11 commenti:

terry ha detto...

Bellissima ricetta ...un abella rivisitazione personale e gustosa della ribollita! brava!

ciao
Terry

salsadisapa ha detto...

è prpoprio questo lo spirito giusto di un blog, gloria! :-) indovina cosa ho fatto per cena stasera? ri bol li ta ! la tua è una reinterpretazione sfiziosissima...
un abbraccio!

Cuocopersonale ha detto...

Complimenti...
per il blog e per le ricette..
Spero che tu seguirai anche il mio e che ti piacerà..
Buona cucina.
matteo

Gloricetta ha detto...

Ciao, che bello rileggere i vostri commenti! Nomi nuovi e nomi conosciuti...vero Salsa? Ora vado a vedere la tua di ribollita. E naturalmente farò una visitina anche ai nuovi amici: Terry e Cuocopersonale...e tanto che non aggiorno la mia blogroll è ora di provvedere!

Glò

Anonimo ha detto...

Bentornata cara Gloria!!!
Ormai disperavo di ritrovare la tua immediatezza, la tua allegria, le tue delizie !
Buon 2010!
Un bacione
Roberta

Wennycara ha detto...

Brava, così si fa!
Complimenti per la cocottina, è davvero tenera :)
buona giornata,

wenny

Giò ha detto...

brava Glò! bentornata e mi piace il tuo atteggiamento verso il blog: ognuno posta quando gli pare e quello che vuole, no? altrimenti dove sta il divertimento?

Gloricetta ha detto...

Care, care...come sempre. E' come tornare da un lungo viaggio e ritrovare gli amici ad accoglierci. Mi ci voleva proprio un pò di incoraggiamento. Baci a tutti e soprattutto... Buon appetito! Glò

Valentina ha detto...

aspettavo una ricetta con ansia. ho questo blog nei miei segnalibri e pensavo non scrivessi piu'! : (
grazie e buon anno.

salsadisapa ha detto...

acc.. però non l'ho postata :-P avevo fatto la ribollita col lampredotto... ma la fame era troppa per lasciarla raffreddare sotto la macchina fotografica! ;-)
e comunque sì: anch'io ho fatto torte con ricette lette nei posti più improbabili :D ora mi segno la tua!

Milena ha detto...

Ottima la tua zuppa. L'ho copiata ieri sera. Ho sostituito i fagioli tondini con i fagioli con l'occhio che avevo in casa e ho mesos fettine di un tomino piemontese. E' sparita in un attimo!! Milena