giovedì, ottobre 15

Atomo Piacentino


Manco da questo blog da un pò! Non che abbia smesso di cucinare...anzi, ma il tempo tiranno mi fa scegliere modi alternativi per comunicare la mia passione. Ciò che stà succedendo in questo ultimo periodo, mi ha fatto riconsiderare l'attenzione che dovrebbe avere questo mezzo e le possibilità di interazione con il mondo food.

Un post sul blog, è senza dubbio il modo più approfondito di spiegare una ricetta, di accogliere commenti e consigli, di condividere il piacere della buona tavola.

Questo Tortello racchiude in se tutta la tipicità del nostro territorio ed è per questo che è stato denominato  "Atomo Piacentino"; un concentrato di sapori che ci rappresenta in pieno!

E per questo deve essere raccontato, guardato e poi direi che vale la pena anche di dedicare un pò di tempo per cucinarlo. L'invito al format "un sabato da food blogger - cucinando al Gotico",  iniziativa di MI PIACE TIPICO e quindi del CONSORZIO SALUMI PIACENTINI DOP, ha sollecitato il mio desiderio di preparare un piatto che esaltasse un prodotto del nostro territorio davvero unico; la Coppa Piacentina DOP.

Parlo di un salume che rappresenta la sapienza e l'arte di chi lavora le carni suine con grande mestiere, passione, dedizione ma anche con tutta la pazienza che occorre alla stagionatura. Chiunque abbia avuto anche una sola occasione di assapore la nostra Coppa, sa di cosa parlo.

Ho avuto il grande privilegio di cucinare sotto le arcate del nostro meraviglioso palazzo Gotico; nella suggestiva Piazza Cavalli e di condividere questa esperienza con 3 amiche e meravigliose foodblogger: Paola, Greta e Katia ( tenetele d'occhio).

Il premio Coppa D'oro non può che andare a braccetto con Il Gutturnio Festival e cosi naturalmente la regina di questo piatto è stata la Coppa Piacentina DOP; da assaporare naturalmente, con un buon bicchiere di Gutturnio delle nostre valli. 

Ho creato questo piatto appositamente per l'evento e non ho avuto il tempo per mettere a punto alcuni aspetti; quindi accolgo di buon grado ogni osservazione e consiglio (ad esempio gli spinaci dell'impasto originale credo siano troppi e quindi, negli ingredienti che riporto, li ho ridotti)



ingredienti per 6 persone:

PER LA PASTA VERDE:
  • 250 g di farina 00
  • 60 g di spinaci freschi 
  • 1 uovo intero e 1 tuorlo
  • poca acqua se occorre
PER IL RIPIENO
  • 100 g di Coppa piacentina DOP affettata sottile
  • 500 g di patate bianche di montagna
  • 1 uovo
  • 100 g di Grana Padano di montagna
  • noce moscata a piacere
  • sale qb
PER IL CONDIMENTO
  • 70 g di burro
  • 1 porro
  • 70 g di Coppa piacentina DOP affettata sottile
  • 200 g di panna fresca
  • 100 g di Grana Padano di montagna
  • noce moscata a piacere
  • sale qb

Nettate e lavate gli spinaci; fateli lessare. Scolateli e strizzateli bene. Una volta freddi, tritateli finemente e metteteli al centro della fontana di farina che servirà a preparare la pasta verde. Aggiungete l'uovo intero e il tuorlo. Impastate bene fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico. Lasciatelo riposare 30 min. in frigo avvolto nella pellicola.

Nel frattempo preparate il ripieno. Lessate le patate in abbondante acqua leggermente salata. Pelatele e ancora calde, schiacciatele con il passa patate e raccogliete la purea dentro ad una terrina. Lasciate intiepidire. Aggiungete il grana padano grattugiato, l'uovo, la coppa tritata finemente al coltello, la noce moscata grattugiata e regolate di sale. Mescolate molto bene per amalgamare gli ingredienti e i sapori.

Prendete la pasta verde preparata in precedenza, e tirate la sfoglia. Con il ripieno di patate e coppa, formate i tortelli e tagliateli con la forma che preferite.

Per il condimento, fate stufare il porro tagliato a rondelle, con 50 g di burro. In un'altra padellina ponete una noce di burro e la coppa tagliata a striscioline e fatela divenare croccante. Preparate la fonduta con il Grana; ponete una casseruolina su fuoco basso con la panna, il grana e una noce di burro e lasciate fondere dolcemente. Insaporite con una grattatina di noce moscata e tenete in caldo.

Lessate i tortelli in abbondante acqua salata e scolateli. Nel piatto posate un paio di cucchiai di fonduta. Adagiatevi i tortelli. Condite con i porri stufati nel burro e finite il piatto con qualche chips di coppa croccante. Questo piatto, si accompagna degnamente all'ottimo Gutturnio delle nostre valli piacentine. Buon appetito.





2 commenti:

Mila ha detto...

Non so se è stato il nome o semplicemente perchè la pasta fatta a mno ha sempre il suo fascino su di me, ma mi inchino ai tuoi tortelli!!!! Mi piacciono molto

Gloricetta ha detto...

Grazie Mila! Benvenua su questo mio blog!