martedì, luglio 18

Marmellata di cipolle rosse di Tropea

C'è chi vaga in cucina alle 2 di notte cercando un pezzetto di cioccolato, io invece infilo la testa nel frigo alla ricerca di un morso di formaggio. E' in assoluto la cosa della quale sono più golosa, e non esiste formaggio che non mi piaccia.
Davanti ai meravigliosi banchi di latticini dei formaggiai, devo fermamente limitare la scelta a 3 o 4 varietà. Inoltre, tutto quanto accompagna degnamente il formaggio è per me oggetto di particolare attenzione. Le pere, il miele, i fichi, le mostarde e le marmellatine li rendono impareggiabili. Ho provato con ottimi risultati la marmellata di cipolle di Tropea del "Cavoletto" (qui) con alcune modifiche come mio solito.

  • cipolle rosse di Tropea 600 g
  • zucchero di canna 150 g
  • vino bianco 20 cl
  • uvetta 50 g
  • zenzero in polvere mezzo cucchiaino
Sbucciate le cipolle e riducetele a una dadolata, mettetele in una casseruola con l'uvetta il vino bianco e lo zucchero. Lasciate sobbollire a fuoco dolce fino a raggiungere la densità desidererata. Le cipolle si disfano leggermente, ma io ha fine cottura, le ho spappolate ulteriormente con qualche colpetto di minipimer. Aggiungete poco zenzero in polvere e rimescolate. Se intendete conservarla, invasate la marmellata mentre è ancora bollente.

Nella foto sopra, accompagna ad una fettina di pecorino sardo semi-stagionato, mentre la ricottina "Bacio di mamma mucca", è stata abbinata ad un cucchiaino di marmellata di Aleatico (che trovare qui), gentile omaggio di amici vacanzieri sull'isola di Capraia.

7 commenti:

alice e il vino ha detto...

.....anch'io sono decisamente molto sensibile ai formaggi, se poi sono abbinati alle confetture di frutta...non riesco a tratterermi :)
.....però, la cioccolata resta sempre la cioccolata ;-9
a presto

lemoni ha detto...

Ahhh,quelle belle magnate di pecorino stagionato l'estate scorsa a Pienza...mieli,compostine di frutta a completare il godimento e comunque nulla da invidiare a questa bella marmellatina di cipolle che ho già trascritto nel mio notes...
I love you Glò
Gra

Gloricetta ha detto...

Ciao Alice,il cioccolato per me non è una gran rinuncia...ma i formaggi anche quelli più insipidi sono una tentazione troppo forte.

Ciao Gra,a Pienza sono stata nel periodo di Capodanno con amici che ci ospitavano da quelle parti. I negozi dei formaggi sono un incanto. Mi sono infilata in uno di questi verso l'ora di pranzo e non so, se per colpa dell'orario o cosa, mi hanno dovuta trascinare a forza fuori dal negozio dopo che avevo comprato di tutto. Uno speciale pecorino, prodotto con solo latte crudo della zona di Pienza, ha impressa la certificazione sulla carta che lo marchia, ed è in assoluto il migliore acquisto della mia gita. Glò

Gourmet ha detto...

Ottima la marmellata di cipolle di Cenzina!!! Peccato che nn posso mangiare la ricottina... :(
Brava Glo! Goditela tu... :-)

Kjaretta ha detto...

La faccio spesso anche io questa! Prova anche quella di melanzane e zenzero... Ne vale la pena!!

Gloricetta ha detto...

Ciao Gourmet,la prossima volta dovrò farne una produzione più abbondante.Se hai problemi di intolleranza, potresti provare un abbinamento diverso dai formaggi tipo...petto d'anatra?.

Ciao kja,questa marmellata che mi proponi non la conosco proprio, hai delle dosi già sperimentate? Glò

India Pharmacy ha detto...

L'articolo è molto interessante, grazie per la condivisione. Ho imparato dal vostro articolo di più.