mercoledì, febbraio 5

Fette biscottate home made per una colazione golosa



Finiti i bei tempi in cui potevo permettermi cappuccio e brioches a colazione senza incidere sulla massa grassa. Le fette biscottate hanno sostituito da tempo le golose colazioni nella pasticceria sotto lo studio per cui lavoravo, e a volte la triste fetta biscottata, senza neppure un velo di marmellata, mi appare piatta e poco invitante.

Per me, una buona colazione, è il preludio ad una buona giornata.  Non sarei nemmeno in grado di lavarmi un occhio senza prima aver gustato la mia tazza di caffè latte. Se disgraziatamente resto senza latte o per qualche ragione devo uscire senza aver fatto colazione è davvero una tragedia.

Sono sempre alla ricerca di fette biscottate alternative, magari un pò golose. Queste che vedete nelle due versioni - formato stampo da plume cake e  tagliate da filoncini - sono le mie "definitive". Dopo una serie di sperimentazioni mi reputo soddisfatta del risultato. Sono sempre però aperta a suggerimenti e consigli. Scatenatevi!




Ingredienti per circa 35/ 40 fette


  • 200 g di farina 00
  • 100 g di farina tipo 2 (semi integrale)
  • 200 g di manitoba
  • 1 cucchiaino da tè di malto d'orzo o miele
  • 2 cucchiaini da caffè di lievito disidratato ( o 1/2 cubetto di lievito di birra, oppure lievito madre) 
  • 4 g di sale
  • 3 cucchiai di olio di girasole
  • 75 g di zucchero o 3 cucchiai di miele
  • 1 uovo intero
  • 225 g di latte tiepido o poco più per rendere l'impasto abbastanza morbido
  • ho provato ad aggiungere anche 50 g di müsli


Io impasto a mano, ma se possedete una planetaria non esitate ad utilizzarla. Fate una fontana con tutte le farine setacciate. Mettete lievito e malto al centro e iniziate a scioglierli con poco latte tiepido. Incorporate poca farina fino a formare una pastella e lasciare riposare 10 min. Ora unite, sempre al centro, lo zucchero, l'olio e l'uovo. Intridete pian piano aggiungendo a piccole quantità il latte e unendo la farina. Quando l'impasto inizia a compattarsi, aggiungete il sale. La pasta deve risultare abbastanza collosa, quindi regolatevi con il latte a secondo quanto ne assorbe la vostra farina.

Impastate energicamente per 15 min. o fino a che la pasta non si staccherà bene dalle mani e dal piano di lavoro. Formate un palla e mettetela in una terrina con coperchio o chiusa con della pellicola.
Perchè lieviti bene, ponete la terrina nel forno spento con accesa la luce. Questo permetterà all'impasto di avvertire un lieve tepore che favorirà la lievitazione.

Trattandosi di un impasto abbastanza pesante per l'aggiunta dell'uovo ecc... necessiterà di tempi più lunghi di lievitazione. Lasciate raddoppiare l'impasto, sgonfiatelo e dividetelo in 2 filoni, oppure ponetelo in due stampi da plume cake rivestiti di carta forno.

Lasciate di nuovo lievitare a forno spento e coperti da pellicola. Appoggiate la teglia sul piano della cucina e riscaldate il forno a 200°. Sul fondo del forno ponete una teglietta con un pò di acqua. Questo eviterà il formarsi di una crosta troppo spessa e dura. Infornate per circa 30 min. facendo attenzione che la superficie non colorisca troppo. Nel caso, appoggiate sui pani un foglio di alluminio.

Sfornate quando saranno ben cotti. Lasciateli raffreddare su una gratella per una giornata. Affettate quindi i vostri pani più o meno sottilmente come preferite. Poneteli su due teglie in forno a 100°  e lasciate "biscottare". Sono pronte quando la superficie è ben asciutta e avranno perso tutta la loro umidità. Io le conservo in un contenitore a chiusura ermetica, pronte e fragranti per tutte le mie colazioni. Sono un pò più dolci e ricche rispetto le fette che si acquistano, ma  non hanno certo le calorie di una brioches.

1 commento:

Broker opzioni binarie ha detto...

Come fai a guadagnare con le visite ?