martedì, maggio 2

Torta morbida con le nocciole



In questo mondo di continue incertezze, la sicurezza di seguire una ricetta che sai avrà un risultato sicuro, non è cosa da poco.
Come mi è capitato più volte, ho avuto la riprova che le spiegazioni accurate della grande enciclopedia illustrata "la mia cucina" edita da Edipem, sono sempre attendibili.
Questa fantastica enciclopedia, è una raccolta di fascicoli che uscivano settimanalmente in edicola (costo 1500 lire, come riportato in copertina). Per capire meglio la mia passione, diciamo che la pubblicazione risale al1977 e all'epoca io avevo solo 15 anni. Ho raccolto ben 120 fascicoli, mai rilegati, e li conservo ancora in ordine sparso (di tanto in tanto li rimetto in ordine alfabetico per poi rimescolarli alla prima ricerca). E' suddivisa per alimenti dei quali, all'inizio di ogni capitolo, vengono riportate esaurienti nozioni e indicazioni anche di tipo gastronomico e dietetico.
Questa raccolta di ricette internazionali e non, è sempre fonte di ispirazione e qui ho trovato questa fantastica torta che non ha smentito l'opinione che mi sono fatta negli anni di questa opera.
Il dolce non è niente di originale, ma è veramente buono e a mio avviso si accompagnerebbe divinamente con un buon zabaione (così... tanto per renderlo meno calorico).

  • nocciole tritate finissime 200 g
  • farina 375 g
  • zucchero 300 g
  • burro 225 g
  • uova 5
  • lievito in polvere1 bustina
  • latte 7 cucchiai
  • un pizzico di sale

Setacciate la farina con il lievito. Sbattete a lungo in una terrina i tuorli con lo zucchero quindi versatevi il burro sciolto a lieve calore. Infine unite a poco a poco la farina con il lievito e le nocciole tritate aggiungendo a poco a poco anche il latte. Quando il composto sarà ben ammalgamato, montate a neve soda le chiare con un pizzico di sale e unitele a cucchiaiate al composto facendo attenzione a non smontarle. Versate il tutto nella tortiera imburrata e infarinata e passate in forno a 180°per circa 40 minuti. Lasciatela intiepidire e servitela cosparsa di zucchero al velo. Mi è piaciuta molto ancora tiepida.

6 commenti:

Francesca ha detto...

questa torta di nocciole è un arcobaleno di sapori che mi riporta alle colazioni dell'infanzia, prima della scuola. Buonissima!

cannella ha detto...

Mi associo al commento della comare Francesca, e applaudo pure i pisarei qui sotto.Due cosette:
a)puoi pubblicare il feed rss del sito, cosí ti posso seguire tutti i giorni?
b)hai voglia di partecipare al meme del frigorifero? Per le istruzioni, vedi qui:
http://zuccherierait.blogspot.com/2006/05/meme-cosa-ce-in-frigo.html

Baciotti

Gloricetta ha detto...

@Francesca -La ricetta della torta di nocciole si può realizzare anche con le mandorle; come nella migliore tradizione della cucina piacentina.

@Cannella-le tue visite sono sempre graditissime, ma nel programmare il blog sono "leggermente" in difficoltà. Proverò a capire quale impostazione mi chiedi di attivare. Per quanto riguarda il meme-cosa-ce-nel-frigo,vado a vedere e poi... Glo'

Gloricetta ha detto...

Sempre per Cannella - Forse ho trovato nelle impostazioni un "notifica webblog" che penso sia di riposta alla tua richiesta...spero. Glo'

rosso fragola ha detto...

che buona la tortona soffice, perfetta per il risveglio al mattino. Anch'io ne facevo una su questo tipo tempo fa, anche se non so più dove ho la ricetta,pazienza, userò la tua!
Ciao!:-))

Kjaretta ha detto...

bella foto, e bele ricetta, ma penso che preferirei farla con le mandorle che preferisco alla nocciole e la mangerei sorseggiando un bicchiere di latte di mandorle che adoro.