martedì, aprile 10

Polipetti alla napoletana con polentina bianca




A volte, al banco al banco del pesce mi lascio tentare da quello che mi appaga l'occhio, ma capita anche che non ci sia nulla di allettante (certo che avere il mare a due passi faciliterebbe la scelta). Venerdì scorso ho trovato invece dei polipetti ( o moscardini che dir si voglia ) davvero belli vispi e ne ho comprati un tot.

Mentre gironzolavo per altre compere ho soppesato il pacchetto della pesceria e mi è sembrato davvero scarso e così sono tornata e ne ho acquistati ancora, per una somma totale di circa 2 kg.
Dovevo ancora provare la farina di mais bianco arrivata dal Veneto e così o fatto 2+2 e ho messo in tavola questa delizia.

per 6 persone

  • polipetti puliti 2 kg
  • cipolla rossa 1
  • pelati 500 g
  • vino bianco secco 1/2 bicchiere
  • uvetta passa un pugnetto
  • pinoli un pugnetto
  • olive nere di gaeta snocciolate 1/2 tazza
  • peperoncino qb
  • olio evo 1/2 bicchiere
  • sale

Lavate accuratamente i polipetti e metteteli in un scolapasta a sgocciolare. Mettete in un ampio tegame adatto alle lunghe cotture in umido (io ne uso uno in lega, tipo ghisa, che serve anche per il brasato) l'olio, la cipolla tritata e il peperoncino. Lasciate rosolare brevemente e aggiungete, tenendo il fuoco bello vivo, i polipetti. Mescolate e lasciate insaporire qualche minuto. Salate e sfumate con il vino. Lasciate evaporare e aggiungete i pelati sminuzzati, le olive, i pinoli e l'uvetta ammollata. Coperchiate e appena inizia a bollire, abbassate il fuoco e lasciate sobbollire
i polipetti coperti per circa 1 ora. Controllate di tanto in tanto che il sugo non si restringa troppo e aggiungete eventualmente un pochino d'acqua.
Mentre i polipetti cuociono, preparate la polenta. Qui sono un pò in difficoltà con le dosi perchè generalmente faccio ad occhio. In ogni caso deve restare abbastanza morbida. Quella quenelle di polenta che vedete nella foto, ha preso una certa consistenza perchè al momento dello scatto era ormai fredda.
Regolate di sale i polipetti e serviteli belli caldi con la polenta fumante.
La ricetta dei polipetti alla napoletana è stata presa, riveduta e corretta, dal mitico "Talismano della felicità"; pietra miliare della cucina e oggetto, da parte mia, di innumerevoli consultazioni, tanto che la rilegatura comincia a cedere.

19 commenti:

cannella ha detto...

Ostreghetta quanto tocín con i moscardini!!! La polentina bianca ci vuole proprio!

Anonimo ha detto...

MMMHHH, io adoro il pesce,(spece quello di mare), e vedere la tua ricettina mi è venuta voglia di farla, faccio spesa e la provo.
Ciao Mara

flat eric ha detto...

Mamma mia, Gloricetta, che menu splendido!
e se lo sapevo non facevo un food_blog salutare visto il tuo!
Grazie.
PS: ti dispiace se uso l'aglio e una fresella di grano duro invece della cipolla e della polentina?
;-]

Giovanna ha detto...

buoni i polipetti fatti cosi glò, l'idea della polenta non è per niente male, cercavo giusto qualche ricetta di pesce da fare con la polenta

Maria Giovanna ha detto...

Ma quelli non sono i moscardini? Li adoro e quella polentina bianca poi........

Lory ha detto...

Le origini nn tradiscono...;-)))
Io adoro la polenta e il pesce poi!
Complimenti!
Lory

Gloricetta ha detto...

Ciao Canny, con questo post mi sa che ho solleticato il campalinismo culinario di molti veneti. Ottimo comunque l'abbinamento.

Dai Mara, fammi sapere...Mi spiace che tu non sia in rete, mi piacerebbe curiosare tra le tue preparazioni. Dai fatti coraggio e parti con un tuo blog!!!

Ciao Flat Eric, ben arrivato da queste parti!! Credo che la variente con l'aglio possa stare bene e la frisella...direi decisamente invitante! Mi confermi che questa ricetta dei polipetti è proprio partenopea?

Ciao Giovanna, se riesci a trovare la farina bianca di granoturco è davvero l'ideale.

Ciao Maria Giovanna, polipetti o moscardini penso siano la stessa cosa. Non mi ero mai spinta oltre a polenta e baccalà e devo dire che quanto tocín (come dice cannella)mi è molto piaciuto.

Ciao Lory, quali origini? Nelle mie c'è solo la polenta e nemmeno bianca. Pesce poco e per lo più essicato o di fiume, ma i piatti di mare mi conquistano sempre. Grazie per i complimenti.

A Giovanna e Lory. Per avervi "a tiro", penso sia arrivato il momento di aggiungervi tra i miei link preferiti.

A presto, Glò

Gourmet ha detto...

Vedo che il moscardino con polenta è un piatto che tira assai!!! :)
molto golosa e realistica la foto... sembra che voglia arrivare fin da me!! slurpsssssssss!

Lory ha detto...

Glori,intendevo le mie origini...;-)Dove cè polenta bianca arrivo io...eheheh!
Grazie per avermi presa...di mira :-)))
Lory

Lory ha detto...

Glori,ccidenti dimenticavo...ma visto che sei la prima a prendermi a tiro ;-)))
Hai vinto quacchecosa???...Gianduiotti, tajarin,un fassone interno no eh è troppo vero???..ahahahah
Lory

Gloricetta ha detto...

Cara Lory, mi spiace non avevo messo in palio nessun premio e poi quelle sono tutte cose buone delle tue parti...se non sbaglio. Nella piatta pianura padana niente gianduiotti ma tante buone paste ripiene e pisarei e fasò. Questi ultimi li trovi in un mio post. Glò

Lory ha detto...

Intendevo spedirli io, sei tu che hai vinto Glori ;-)))
Pisarei...mmmhhh mi fanno morire adesso vado a cercare la tua ricetta!
Grazie ancora!
Lory

Gloricetta ha detto...

Scusa Lory, acc...la lettura frettolosa!!
Questo mi porta alla memoria il detto:"chi male intende peggio risponde". Ciao, a presto Glò

flat eric ha detto...

Cara Amica di mouse, se mi inviti a pranzo, confermo tutto quello che vuoi...
PS: moscardini e polipetti sono la stessa bestia;
AriPS: la ricetta partenopea (cd. alla luciana, cioè dei pescatori di Santa Lucia) è un pò diversa e mi hai fatto venire la voglia di farla (e di postarla, eh eh eh!!!)ma comunque già si trova con facilità con Google.
(Certo come la faccio io con le linguine...)
;-]

max - la piccola casa ha detto...

ma lo sai che anche io oggi ho fatto i polipetti affogati perchè li ho visti li così invitanti sul banco del mio pescivendolo!!

PS moscardini e polipetti non son la stessa cosa! i moscardini hanno una sola riga di ventose mentre i polipetti ne hanno due, spesso vendono i moscardini chiamndoli polipetti cercando di fregare l'acquirente in quanto costano meno.

Orchidea ha detto...

Buonissimi i polipetti... anche la polentina bianca. Bella ricetta.
Ciao.

flat eric ha detto...

Mea culpa, mea maxima culpa!
Max ha ragione, i ... purpetielli veraci hanno due file di ventose.
:-[

Gloricetta ha detto...

Ciao Flat Eric, per il pranzo si può concordare!!! Conosco il polpo alla luciana ma la mia ricetta veniva denominata dal ricettario "alla napoletana". Aspetto con ansia il post della tua ricetta.

Ciao Max, bene! Vedi che c'è telepatia tra food blogger!!! Io sapevo che i polipi denominati "di scoglio" hanno una doppia fila di ventose, la differenza tra moscardini e polipetti mi giunge nuova...ma mi fido di chi ha il mare sotto casa.

Ciao Orchidea, hai qualche consiglio per altri abbinamenti con polentina bianca?

Glò

Anti ha detto...

belli, sembrano i puerpetielle di eduardo in "Sabato domenica e lunedì", certo quelli senza polentina del triveneto, che però sembra starci benissimo...