giovedì, maggio 10

Zuppetta lenticchie rosse e carote



Sempre dal libro della ricetta precedente e con le modifiche del caso...del resto ho un inspiegabile preconcetto verso le indicazioni date dai libri di cucina ...ho provato questa zuppetta di lenticchie rosse. Ci sono alcuni libri che riesco a seguire in modo meticoloso ed altri che mi ispirano poca fiducia. Questo in particolare ha il difetto, secondo me, di allungare inutilmente la preparazione aggiungendo un sacco di passaggi inutili.
Avevo lì un bel sacchettino di lenticchie rosse decorticate e anche se il caldo inizia a farsi sentire, ho pensato di servire la zuppa tiepida con un cucchiaio di yogurt fresco e poco prezzemolo tritato.

per 6 persone

  • lenticchie rosse decorticate 150 g
  • carote a fettine 350 g
  • cipolla 1
  • aglio 2 spicchi
  • pomodori pelati 250 g
  • brodo di verdura 1 l
  • latte 300 ml
  • olio evo 4 cucchiai
  • curcuma in polvere 1 cucchiaino
  • cumino in polvere 1/2 cucchiaino
  • peperoncino in polvere 1/2 cucchiaino
  • prezzemolo tritato
  • yogurt greco
In un tegame mettete l'olio, l'aglio spremuto, la cipolla tritata e le spezie. Lasciate rosolare fino a che la cipolla non sarà trasparente. Lavate le lenticchie e unitele al soffritto, aggiungete anche le carote a fettine, mescolate per insaporire bene. Unite i pelati spappolati. Versatevi il brodo bollente, mescolate e lasciate sobbollire per circa 45 min. Unite a questo punto il latte e lasciate bollire ancora circa 15 min. Passate tutto al blender. Regolate di sale e servite tiepida con prezzemolo tritato oppure coriandolo e un cucchiaio di yogurt greco.


6 commenti:

nini ha detto...

le faccio spesso queste lenticchie, ma all'indiana!!
baciotti

Lory ha detto...

Glori,io che adoro le zuppe!!!
Bellissima questa ricetta!

k ha detto...

Adoro le lenchicchie rosse. Di solito le faccio senza pomodoro, e con un pizzico di curry, oppure con l'aggiunta di latte di cocco e coriandolo. Ma questa versione con lo yogurt è da provare di corsa!
ciao

flat eric ha detto...

e no!
ho già promesso a Lory che avrei fatto i suoi esperimenti!
adoriamo le zuppe! va be, per oggi copio e archivio.
PS: hai ragione per tutti i passaggi inutili nelle ricette.
(mica ti riferivi a me? ;-])
La sintesi è un dono e essere deficienti (come me) pure...

Gloricetta ha detto...

Ciao Nini, passa la ricetta!!!

Ciao Lory, ma cosa mi combini...stai producendo delle meraviglie con i nuovi sali!!! Anche a me piacciono le zuppe, ma le preferisco quando fuori la nebbia avvolge tutto!

Ciao K,devo proprio correre ai ripari...non ho ancora messo il link al tuo bellissomo blog...dal quale per altro o copiato la buonissima focaccia di Recco. La tua zuppa di lenticchie è decisamente più "indiana".

Ciao Flat Eric, copia pure e tieni in serbo per un momento propizio...la zuppa è un piatto consolatorio!! Tu non sei prolisso...sei decisamente spassoso come molti blogger delle tue parti...sarà l'aria, il mare, 'O Vesuvio....

Glò

sergiott ha detto...

carissima glo, sai penso anch'io che i libri di ricette, che continuo a comperare, servano solo per poi fare la stessa cosa im maniera diversa.
La tua zuppetta è invitante.

bye