domenica, febbraio 7

Troccoli al sapore di affumicato e radicchio

Non so se si possono chiamare proprio troccoli! Beh, oramai l'ho messo nel titolo! In realtà si tratta di pasta all'uovo. Cosa diversa dai "veri" troccoli che sono realizzati con solo farina di grano duro e acqua.
E' però una signora pasta, di quelle che non ti prepari per il pasto veloce durante la settimana. Niente a che vedere con, i pur apprezzabili, spaghetti con pomodorini dell'ultimo minuto.

Oggi è domenica e finalmente posso mettermi davanti al tagliere e impastare un pò. Una manciata di tempo per la me , la mia passione e la mia tavola. L'idea era di preparare dei tagliolini e di tirare la sfoglia con il mattarrello. In realtà devo ancora prendere dimestichezza con il mezzo e per ora non riesco ancora a tirare sfoglie come le vere sfogline emiliane. Da queste parti, la sfoglia si è sempre tirarta con la mitica "Imperia" e non c'è la cultura di altre zone dell'Emilia.

Il risultato è infatti una sfoglia un pò troppo spessa e considerato che è quasi ora di pranzo decido che saranno troccoli...o qualche cosa di simile. Il risultato non delude e i commensali apprezzano!

Nel work in progress personale ora annoto: - imparare a tirare la sfoglia! -
Forse un corso alla " Vecchia scuola Bolognese" mi aiuterebbe".

dosi per 5/6 persone

per la pasta:

  • 400 g di farina 00
  • 3 uova intere e un tuorlo
  • un pizzico di sale

per il condimento:

  • un grosso cespo di radicchio di Chioggia
  • uno scalogno
  • olio evo qualche cucchiaio
  • 150 g di pancetta arrotolata affettata spessa
  • 1/2 provola affumicata
  • sale affumicato
Impastate la farina con le uova e lavorate bene e a lungo fino ad ottenere un impasto setoso. Tirate la sfoglia ( se preferite l'Imperia, vi capisco) non troppo sottile. Infarinatela, arrotolatela e affettatela con uno spessore di 3 o 4 mm. srotolate i tagliolini e allargateli sul tagliere. Lasciateli asciugare circa 30 min. Nel frattempo preparate il condimento.

Tagliate la pancetta a fette spesse e riducetela a dadini.
In una padella con poco olio, fatela rosolare fino a che sarà croccante. Scolatela e tenetela in disparte. Nel grasso rimasto nel tegame fate stufare uno scalogno affettato, aggiungete il radicchio tagliato a listarelle, salate e mescolate. Fate stufare lentamente. Cuocete la pasta in abbondante acqua salata. Prima di scolarla, prelevate mezza tazza di acqua di cottura che vi servirà per mantecare. Scolate la pasta al dente, fatela saltare qualche minuto in padella con il radicchio, aggiungete l'acqua di cottura, saltate ancora un attimo e terminate aggiungendo la pancetta croccante, la scamorza a dadini e poco sale affumicato. Servite caldissimi i vostri pseudo troccoli.

11 commenti:

terry ha detto...

Buona la pasta fatta a mano...con questi sughetti poi lega benissimo!
bel primo davvero!

Giò ha detto...

adoro gli spaghettoni belli cicciotti! sughetto affumicato che si accompagna benissimo!

il ramaiolo ha detto...

Adoro il radicchio così!!! Ottima ricetta!!! Ciao

tepperella ha detto...

è un condimento che amo molto e faccio spesso! mi devo mettere d'impegno e fare anche la pasta in casa!!! che brava!!

CucinaItaliana ha detto...

Ciao!
Partecipa anche tu al contest del mese de LA CUCINA ITALIANA: IL BRASATO!

Per maggiori info:

http://www.lacucinaitaliana.it/default.aspx?idPage=862&ID=337208&csuserid=2112&ar=


Scade il 10-03-10.

Buon lavoro!

Alessia ha detto...

Ma wow, siamo diventate bravissime anche con le foto...
e la pasta fatta in casa, che meraviglia, la prima cosa che mi abbia insegnato la nonna.

un caro saluto
:)

banShee ha detto...

Ciao :)

Mi chiamo Elena e sul mio blog di cucina sto raccogliendo delle ricette, insieme agli altri food blogger, per creare una raccolta. :)

Si tratta di ricette "a colori" che verrebbero poi raccolte (citando ovviamente le fonti) in un ebook scaricabile da tutti gli amanti della buona cucina.

Se ti può interessare, questo è il link dove ci sono tutti i dettagli. :)

Raccolta ricette di cucina


Spero di averti incuriosita. :P

Ti auguro buona giornata,

elena.

Anonimo ha detto...

Cara Gloria,
di nuovo ripresa totalmente dal lavoro?
Servono urgentemente le tue delizie in versione primaverile e...la ricetta della mostarda di mele!!
:-) Baci da Bologna
Roberta

Gloricetta ha detto...

Acc... Roberta mi hai beccata! Appena ho un minuto posto la mostarda. Promesso! Glò

Nicole ha detto...

Già il radicchio per me è un must, se poi lo usi come condimento alla pasta fresca, allora mi hai presa per la gola! :) Bellissima ricetta!

Antonella ha detto...

I troccoli sono la mia pasta preferita, poi quelli fatti in casa sono impareggiabili!