martedì, maggio 30

Libertà di scelta


Titolo pomposo per una pizza, ma io sono per la libertà di scelta...anche nella pizza. Le due mega pizze che ho preparato sono state così farcite:


  • pomodoro, mozzarella, cipolline novelle di tropea, acciughe, olive taggiasche denocciolate, maggiorana
  • pomodoro, mozzarella, funghi cremini trifolati con aglio e prezzemolo

di cui la foto sopra
  • pomodorini freschi, mozzarella, peperoni, zucchine e capperi origano
  • pomodoro, mozzarella, scamorza affumicata, gruvyere, gorgonzola, origano

La pasta della pizza

  • farina 00 200 g
  • farina manitoba 200 g
  • farina di grano duro 200 g
  • farina integrale 100 g
  • lievito di birra 20 g
  • olio evo 3 cucchiai
  • sale qb
Dopo aver miscelato in una capace ciotola le farine, il sale e l'olio; fate sciogliere in una tazza d'acqua tiepida il lievito di birra e iniziate ad impastare. Aggiungete acqua a sufficienza per rendere l'impasto morbido, ma non appiccicoso.
Impastate con energia fino a che la pasta non risulti compatta ed elastica (10/15 min).
Formate con l'impasto una palla che metterete in una terrina ben infarinata, fate un taglio a croce sulla pasta e lasciate lievitare in luogo tiepido per 1 ora, oppure fino a che si sarà raddoppiata di volume.
Reimpastate brevemente e lasciate lievitare ancora 1 ora.
Quando l'impasto sarà di nuovo bello gonfio, reimpastatelo e dividetelo in due parti.
Procedete stendendolo nelle teglie unte d'olio o meglio, sulla pietra da forno se ne avete una.
Con questo impasto si ottengono 2 teglie grandi da forno (tipo quelle per i biscotti).

La famosa farcitura a zone dà la possibilità di scelta... ma soprattutto serve a far contrattare (e a volte litigare) una fetta di vegetariana in cambio di una al formaggio.

14 commenti:

cannella ha detto...

Questa visione mi ripaga abbondantemente del tacchino qui sotto...anche le grandi cuoche come te a volte commettono qualche errore...è una consolazione!!!Baci, grandissima pizza e mi piace proprio che tu abbia giocato coi biscotti!

Gloricetta ha detto...

Un grazie a Canny che tiene alta l'attenzione sul mio blog. Baci Glò

Orchidea ha detto...

Caspita... che pizza! Ho l'acquolina n bocca...

LaCuocaRossa ha detto...

è un sacco di tempo che non faccio al pizza...

Saffron ha detto...

Questo è un vero attentato alla vita!!che prelibatezza! e pensare che stasera non riuscirò a mangiare prima delle 22.00!

Gloricetta ha detto...

Ok la pizza non è poi 'stà grande ricetta, ma mi piaceva... così colorata e poi le cipolline di tropea erano dolci e buonissime. Grazie a Orchidea, la Cuoca rossa e Saffron per i commenti sempre graditi. Glò

venere ha detto...

GLòòòò! Ti capisco! Anch'io DEVO fare la pizza multigusto (macchè devo, alla fine è un piacere...)Abbasso le pizze povere con "unolivaquà e unpeperonelà" quelle le mangio quando ho il mal di pancia!!!!

Gloricetta ha detto...

Ciao Venere, Wiva le mega pizze!!! Glò

rosso fragola ha detto...

profumatissima questa pizza! E speciale certamente!
ciao Gloria!

ape ha detto...

ho fatta la pizza proprio ieri sera: mi ero dimenticata di quanto fosse buona fina.
dopo svariate mangiate di pizza napoletana, sono tornata alla vecchia abitudine.

buona domenica

Kjaretta ha detto...

Noooo, mi hai fatto venire voglia di pizza, e sono a Parigi, senza forno adeguato :-(
beata te che te la sei mangiata.

sediciaprile ha detto...

nei prossimi giorni mi cimenterò anche io con la mia prima pizza..eh lo so ma apprendista sono! e per raggiungere le tue vette chissà quanti esperimenti..ti farò sapere il risultato..intanto copierò qualche tuo suggerimento..bravissima baci Barbara

Gloricetta ha detto...

Rispondo un pò a tutte. Sono KO con un virus che stravolge lo stomaco e l'idea di cucinare o anche solo di navigare i food blog, non mi entusiasma. Spero in una veloce ripresa per poter postare qualche cosa di gustoso. Grazie a tutte. Glò

Gourmet ha detto...

Sentivo profuma di pizza!!! :)
Come stai Glo??
Va meglio??
Un abbraccio e rimettiti presto!