martedì, giugno 20

Sgombro marinato



Questo sgombro ha una faccia un pò perplessa, e non ha torto, data la fine che gli faremo fare.
La mia è una rivisitazione di una ricetta pugliese che a dire il vero non ricordo nemmeno da dove l'ho pescata.
In ogni caso ha ben poco dell'originale e quindi non stò neanche a mettere le fonti.
E' una ricetta semplice semplice per utilizzare il buon pesce azzurro con il vantaggio di avere un buon piatto freddo adatto alle giornate di calura che ci aspettano.

  • sgombri belli freschi 7/8 per circa 1300 g

per il brodo di cottura:

  • vino bianco 1 bicchiere
  • alloro 2 foglie
  • sale grosso
  • pepe in grani

per la marinata:
  • aceto di vino bianco
  • cipolla di tropea
  • olio evo buono
  • prezzemolo

La cosa piu noiosa è sfilettare gli sgombri, io ho anche tolto la pellicola che riveste la pelle.
Nel frattempo mettete in un largo tegame acqua, vino bianco, alloro, pepe e sale.
Lasciate sobbollire e preparate i filetti di sgombro ben nettati.
Mettete i filetti distesi nel tegame, avendo cura che l'acqua non alzi troppo il bollore, lasciateli solo 3/4 min. Levateli con delicatezza aiutandovi con una paletta forata e adagiateli su carta da cucina in modo che assorba un pò l'acqua.
In una pirofila deponete i filetti bollentati con sopra
affettata sottilmente una cipolla, e poco sale, coprite il tutto con ottimo aceto di vino bianco. Lasciate marinare per un ora.





Scolate dall'aceto gli sgombri e la cipolla, sistemateli in una terrina e coprite di olio buono, appoggiatevi sopra un piatto con un peso in modo che rimangano ben immersi.
Sono ottimi fatti la sera per il giorno successivo e si conservano bene in frigo per qualche giorno, oppure invasati e sterilizzati.
Prima di servire cospargeteli di prezzemolo tritato.

7 commenti:

Gourmet ha detto...

Certo che qs ricetta a quest'ora, con questo caldo.... Dai Glò!! Manda un UPS... per le 21 c'è la fai??
:)

Gloricetta ha detto...

Accidenti Gourmet!!! UPS per oggi non ritira più, ma la ricettina è veloce e ti salva dai fornelli per qualche giorno.Domani sgombri nella lista della spesa. Glò

Francesca ha detto...

volgia di pesce e di mare:)

danielad ha detto...

Bbbbbonooooooooooooooo!!!!

ciao :-)))))

RoVino ha detto...

Dovrei mangiare pesce più spesso...ma è difficile trovarlo fresco se non hai un pescivendolo di fiducia :(
Rob

Gloricetta ha detto...

Ciao Francesca,anche se non è nelle mie tradizioni gastronomiche piace molto anche a me.

Ciao Danielad, ma quante "b" deve avere "bono" perchè sia romanesco?

Ciao Rovino, hai ragione io ormai mi lascio guidare dall'olfatto. Pensa che dalle mie parti, la generazione dei miei genitori e nonni, ha conosciuto solamente il baccalà o i pesciolini di fiume.Ora si trova un pò di tutto ma purtroppo non abbiamo sotto casa un bel mercato del pesce.Glò

Dina ha detto...

Sembrano deliziosi domani spero di trovarli al supermercato.