lunedì, novembre 26

Chi se la "pappa" la pappa dei Food Blogger?


E' un pò di tempo che me lo chiedo! E voi, ve lo siete mai chiesti? Forse è solo una mia curiosità, ma l'idea di non sapere dove vanno a finire tutti quei meravigliosi piatti, cosi curati, così ben presentati e fotografati...beh, un pochino mi turba! Di qualche blogger abbiamo delle informazioni, magari frammentarie, ma comunque informazioni su commensali più o meno stabili che spolpano a dovere i piatti preparati (fotografati ecc...ecc...).



Dei vari Chef blogger possiamo avere l'illusione, che il piattino che vediamo proprio lì sul nostro monitor, sia finito davanti a qualche cliente, forse ignaro del momento di notorietà che avrà proprio la sua ordinazione.

Poi ci sono quelli che ci deliziano con racconti di figli
"Spaccaball" o ancora di streghe, coniglie e stregoni. Altri che hanno come commensali i piccoli mostri e mrs. Bee oppure come Sergiott e Laura che ospitano goliardiche tavolate di amici deliziati da piatti della tradizione brianzola. Poi c'è Max e Francesca che cucinano nella loro piccola casa con vista su Genova, la petulante cuoca che si "pappa" i sui lunch box, la dolce Canny che cucina per il suo adorato uomo ispanico o la Sandra zenzerina che divide le sue delizie con parenti ed amici.


Ma nella mia lunga lista di food blogger preferiti, ci sono anche quelli che raramente nei loro post raccontano la degna fine di cotanto bendiddio. Allora, le mie ipotesi sono:

A) Il food blogger in questione si "pappa" tutta la sua pappa, con deleterie conseguenze per la linea (non sarò l'unica ad avere problemi di linea vero?).
B) I piatti preparati finiscono risucchiati da un buco nero che potrebbe essere generato dalla fotocamera stessa.
C) Uno scambio di pacchi tra vari food blogger rende più interessante la condivisione della ricetta (sempre che la preparazione arrivi a destinazione ancora commestibile).


Ora, io vado sulla fiducia, e da quanto sono belle certe preparazioni, sono certa della reale bontà delle suddette. Quindi, a questo punto mi offro volontaria come assaggiatrice e potrei essere quella che al punto C) riceve quei deliziosi piattini che nessuno si vuole "pappare"!

24 commenti:

Maria Giovanna ha detto...

Bhe i piatti che pubblico generalmente ce li pappiamo io e il marito, a volte anche degli ospiti fortunati ma devo dire che sarebbe bello attuare il punto C!

cuochetta ha detto...

Ciao Gloriana!
mi hai fatto morir dal ridere... questo post è una vera genialata altro che amenità!

E ti dirò di più... la mia cavia principale è Vincenzo mio marito... ma ora che Chiara cresce (il 16 compirà 2 anni) diventa sempre + golosa di cosette preparate da me...

il resto? I dolci li regalo... poi le cenette a casa le faccio spesso e le mie cavie sono per lo più cari amici...

Ma mi ci vedo anche molto nel profilo A... come resistere alla linea, dopo che si prova l'INSANA PASSIONE?
baci

Anonimo ha detto...

Ormai devo mettere il tergicristallo al monitor, perchè con tutti i bellissimi piatti pubblicati non la smetto di sbavare, e alla faccia della linea, anch'io sarei disposta a fare da cavia nell'assagiare i piatti. Ciao Mara

sandra ha detto...

Ehehehehhe..cara Glò!!
E meno male che quello che vediamo viene CONSUMATO!! La maggior parte dei piatti in foto sulle riviste viene buttata e a dirla tutta sarà pure mica ben cotta!! Secondo me per fini fotografici a volte e persino cruda! :)Noi si mangia di solito in due ma quando il tempo lo permette (week end) anche parenti e amici ci fanno compagnia!
baci

Sara ha detto...

No, purtroppo cara Gloricetta non sei l'unica ad avere problemi di linea; oggi sono ufficialmente a dieta perchè i miei vestiti quando apro l'armadio urlano PIETA'!!!
Questo vuol dire che la crostata di ricotta al liquore strega se la pappera tutta mio marito, i miei vicini, le amiche all'ora del tea, ma non io.
E' un'ingiustizia! Anche a me piacerebbe vedere i luoghi dove nascono tutti questi meravigliosi manicaretti. Prima o poi pubblicherò le foto della mia picolissima (ma piena di devozione) cucina, perchè penso che sia un'idea simpatica.
Alla prossima.

Sara ha detto...

ah Glò, dimenicavo, la ricerca degli ingredienti per i panini è in fase di stallo perchè mio marito mi ha "ordinato" la suddetta crostata, se ne parlerà nei prossimi giorni. A presto.

Marika ha detto...

Ma tu non sai quanto mi piacerebbe farti assaggiare i miei marikaretti ... se solo avessi modo. Già perché io li preparo e il maritino o gli amici se li pappano. E a me non resta che fare le foto in fretta e furia ... e si vede.
ma se passi dalle parti di Roma non hai che da chiedere! Oppure posso spedirti i biscotti al cioccolato e sale di maldon di ieri ... ammesso che ne siano rimasti ...
Marika

Lory ha detto...

Bellissimo questo post Glò!

graziella ha detto...

Difficilmente qui si butta via qualcosa, se è una "ciofeca" non la pubblico e vola direttamente nella pattumiera.
Se invece produco troppi dolci che minano il livello di glicemia della famiglia, pasta portarli nella sala pausa del lavoro e puoi star sicura che nel giro di pochi minuti il piatto è lustro e ripulito!
Bel post!

Gloricetta ha detto...

Ciao Maria Giovanna,potremmo avviare una rete di scambio e chiamarlo punto C.

Ciao Cuochetta,brava mammina cresci bene la tua Chiaretta e abituala ad apprezzare la buona cucina.

Ciao Mara, sei in buona compagnia.

Ciao Sara, aspetto il post sulla della tua cucina. Qualche tempo fa girava un meme tra i food blogger proprio con questo tema.

Ciao Marika, e tu non sai quanto sarei felice di poter aproffittare. Spero si possa creare prima o poi l'occasione...ma per ora i biscotti non spedirli stò cercando di moderarne il consumo in previsione del Natale.

Grazie Lory, spero di non aver confuso streghe e coniglie.

Glò

Gloricetta ha detto...

Hei Graziella, ma da dove mi sbuchi!!! Ti avevo perso mesi fa ed ora eccoti di nuovo. Ho fatto un salto a vedere il tuo blog e lo ritrovo bello vispo. E' una bellissima notizia!! Ora non riesco ma prometto che mi andrò a leggere i tuoi post ad uno ad uno. In bocca al lupo stella!!!

graziella ha detto...

Ti aspetto Glò!
Non sono ancora al 100%, ma ci provo!
Però ero convinta di averti lasciato qualche commento nel frattempo, ma non ci giuro, ho la testa un pò confusa ultimamente!

Sara ha detto...

Glo', ma questo meme cos'è esattamente?

giu&cat ha detto...

Cara Glò, il più delle volte finisce tutto qui nel mio pancINO (e ancora di più sui miei fianchINI) e in quello di mio marito! Abbasso la dieta, viva il mangiare bene! Cat

Ady ha detto...

I miei piatti finiscono dritti nella pancia dell'assaggiatore ufficiale!
Il tuo post è molto carino e le immagini sono stupende io adoro Botero, ciao ciao

Ady ha detto...

P.S. il punto C mi piace ma una bella cena tra foodblogger no???

Gloricetta ha detto...

Ciao Graziella, non ti avevo più incrociata nemmeno nei commenti di altri blog...ma sono molto felice che tu sia di nuovo in pista.

Ciao Sara, vediamo se riesco a confonderti le idee. Un meme è un argomento che viene lanciato da un blogger che generalmente chiede ad altri blogger di scrivere sullo stesso argomento. Questo a volte porta a dei risultatei interessanti o divertenti (come quello lanciato tempo fa da Canny che chiedeva di aprire il frigo e fotografarlo). Quello sulle cucine è stato proposto quasi due anni fa, magari facendoti un giretto tra i vari foodblogger lo rintracci.

Ciao Cat, lasciamo perdere i fianchINI...tasto dolente, ma l'"insana passione" a volte è più forte!

Ciao Ady, fortunato l'assaggiatore ufficiale!! L'arte, e in questo caso le opere di Botero, sono una mia grande passione. Ho visitato la mostra di Milano che si è tenuta l'estate scorsa e devo dire che mi ha conquistata. Le grandi dimensioni e il colore di queste opere mi emozionano sempre.
Per quanto riguarda la cena tra blogger...purtroppo diventa difficile organizzarla se non in ambito più o meno regionale. Quelli della area laziale o milanese hanno avuto modo di incontrarsi ma raccogliere quelli sparsi in altre regioni mi sembra un pò difficile.

Glò

isabilla ha detto...

ciao,
io cucino e fotografo i piatti che ci pappiamo io e la mia dolce metà, io e i mei colleghi, io e i miei amici, io e i miei parenti..non riesco nenache a pensare di cucinare e non mangiare quello che faccio, fortuna che mi piacciono un sacco di cose, perchè di contro non riuscirei a cucinare una cosa che non mi piace...no, credo proprio di no, perchè non potrei assaggiarla ;-)

teresa ha detto...

Ciao,in casa mia si spolvera tutto,specialmente quando c'è mia sorella e il suo ragazzo..poi faccio assaggiare al mio ragazzo,e poi alle mie amiche..poi c'è pure il nino(il cane)che vuole la sua parte..insomma,fortunatamente non ci sono buchi neri..a parte noi..eheh..

sara ha detto...

Cara Glo', grazie per le tue spiegazioni e per aver contribuito (insieme a M.G.)a farmi conoscere il meraviglioso mondo della farina manitoba e delle sorelle Simili. Ti sono debitrice.
Ricordi i miei propositi di dieta? io li ho già dimenticati, non ho saputo resistere alla crostata!!!
p.s.: per la gelatina di albicocche nulla da fare, che nervi!

Elisa - Basilico&Co. ha detto...

Normalmente cucino per me e il mio bel batterista, quando invece leggi "sperimentazioni" solitamente sono a casa da sola e do sfogo alla mia fantasia.. per i dolci e i biscotti solitamente oltre a mangiarceli noi due finiscono nelle fauci di qualche amico golosone!

loste ha detto...

"Spaccaball" non si tira mai indietro, la "Lella" sembra un ispettore della rossa, ma il top è "Chi?Che?Co?Io?" lui è una idrovora umana, mangia tanto per quanto è magro, una cosa finta....
E io giuù a spiattare ;)
Loste

cat ha detto...

finchè si tratta di robine sfiziose, la bee e i pm ci danno dentro, quando il piatto diventa "Troppo sano" mi tocca cuccarmelo tutto da solo :O( (per roba tipo: zuppa di rape, so già che la porzione da cucinare deve essere mono-).
Le torte bomba calorica, cerco sempre di prepararle quando vado dai miei, non siamo mai meno di 10 persone, e il danno può essere limitato ,O).
machebelpostsimpatico, ciao glo', cat

max - la piccola casa ha detto...

io piatti che generalmente preparo ce li pappiamo io e la fra, eccetto per le frattaglia che generalmente le mangio solo io.

spesso però invitiamo gente a cena e quindi anche altri pappano i miei piatti, e se avanza qualcosa come diceva sempre mia nonna: domani è dello stesso giorno .....