mercoledì, agosto 23

Guardando ad Oriente

In questo periodo di vacanza ho potuto anche gironzolare per librerie, e come è noto, non posso proprio resistere ai libri di cucina. Ho trovato questa interessante collana che omaggia le cucine più diffuse e descrive le loro origini culturali e tradizionali. Un ampia carrellata di piatti che vanno ben oltre le più conosciute preparazioni note a noi occidentali.
Molto interessante è l'introduzione con le tecniche, le cotture e gli ingredienti base.
I piatti sono descritti dettagliatamente e le foto delle fasi salienti delle preparazioni, aiutano in quei passaggi più complessi. Nelle basi della cucina indiana, si trova la preparazione del gram masala. Questo miscuglio di spezie dal profumo penetrante, mi ha dato modo di mettere mano alla mia già postata scorta. Ora è lì, in un vasetto, che aspetta di essere usata in una delle molteplici ricette indiane di questo libro.
Per quanto riguarda la cucina Thai, avevo sempre erroneamente pensato che ricalcasse la cucina cinese, ed in parte è vero, ma presenta molte influenze lontane dai suoi confini geografici e che sono il risultato di molti secoli di invasioni e migrazioni.
Un interessante sezione tratta degli stuzzichini. Non sono altro che le preparazioni che gli ambulanti, a qualsiasi ora del giorno, espongono su bancarelle, automobili, biciclette e barche.

Il formato di questi libri è pratico (17x21), ma sono ben rilegati in brossura con sovracoperta. Le foto sono veramente "golose" e le descrizioni delle ricette molto accurate.Sfogliandoli sembra di percepire profumi ed aromi inebrianti.
Per chi ama le spezie consiglio la lettura che ho da poco finito: " La maga delle Spezie" di Chitra Banerjee Divakaruni. Un libro fiabesco che profuma di zenzero, cannella, peperoncino, basilico e cardamomo.

Ora non mi resta che sperimentare alcune ricette che ho già selezionato tra le tante e spero che i risultati siano soddisfacenti per poi poterli condividere.

12 commenti:

miss piperita ha detto...

Si! Sarebbero belle delle ricette etniche...

Maria Giovanna ha detto...

Complimenti per la scelta, quella casa editrice è una di quelle che preferisco in quanto descrive bene anche gli ingredienti base tipo preparazione del pane, tempo fà ho acquistato dei libri in versione tascabile, al più presto proverò le ricette.

Francesca ha detto...

quindi ora hai proprio tutto, spezie buonissime e ricette da provare. Non vedo l'ora di conoscerle!

Graziella ha detto...

Belli! Bellissimi!
La Gribaudo fa delle cose molto interessanti!!!
Buona sperimentazione!

Gloricetta ha detto...

Non mi resta che sperimentare. Grazie a tutte. Glò

cat ha detto...

mannaggia glo', anch'io non so resistere ai libri di cucina, ogni volta che vado in libreria, mi trovo, come per magia, senza il mio volere, nel reparto cucina! Non ho un buon rapporto invece con gli acquisti on line, i libri, prima di acquistarli, mi piace sfogliarli e curiosare tra le figure, saluti golosi cat

Gloricetta ha detto...

Ciao Cat, stesso problema...il fatto è che ne acquisto dalla tenerissima età di 15 o 16 anni e mi ritrovo con una vera e propria libreria zeppa di enciclopedie, libri, guide, manuali e riviste tutti rigorosamente di cucina. L'acquisto on line è molto comodo per quanto riguiarda libri già conosciuti o consigliati che difficilmente trovi in libreria, ma è così magico poterli sfogliare e sceglerli in base all'ispirazione del momento.
Questa mania penso che sia abbastanza diffusa tra i food blogger... o almeno lo spero.

gli scribacchini ha detto...

Confermo che la tua speranza è ben riposta. Siamo in parrecchi a "collezionare libri di cucina". Anche per noi cucinieri l'oggetto libro resta importante. Gribaudo sta lavorando proprio bene, a mio avviso, anzi gli editori italiani, che hanno saputo diversificare i generi, stanno lavorando bene, seppur con prezzi esagerati rispetto allo stesso identico prodotto in lingua francese.
La Maga delle spezie è piaciuto molto anche a me. Kat

Gloricetta ha detto...

Ciao Kat, che eravamo tutti un pò svitati si era capito!! Per fortuna siamo in buona compagnia con la nostra mania di letture culinarie. Glò

sergiott ha detto...

Laura (mia moglie) dice che il libro della Divakaruni, non fa per me; parla troppo poco di spezie.
E' vero?

a presto

Gloricetta ha detto...

Ciao Sergiott, la maga delle spezie in realtà è una fiaba che che racconta il potere "magico" delle spezie e non l'utilizzo culinario, se non per piccoli accenni alla cucina e cultura indiana.La descrizione narrativa ha comunque il potere di farti entrare in un mondo dove ti sembra di percepirne i profumi. Glò

max ha detto...

non sei l'unica che non resiste appena vede un libro di cucina... io non so piu' dove metterli.. casa mia e' solo 54 m2 :-)

max