giovedì, settembre 14

Chutney di pomodori verdi



Con quelle due belle casse di pomodori verdi arrivate direttissime dall'orto di papà dovremo ben fare qualche cosa. Ok i pomodori verdi fritti (alla fermata del treno), ma mi incuriosiva da tempo questa conserva... e così, in un grande tegame d'acciaio, ho preparato il mio primo chutney. Se qualche anglofono mi sapesse dire la pronuncia esatta, gli sarei eternamente grata.





  • pomodori verdi 1 kg
  • zucchero di canna 300 g
  • aceto bianco 250 g
  • uvetta 200 g
  • aglio 2 spicchi
  • zenzero fresco grattugiato 40 g
  • peperoncino piccante 1
  • senape in polvere 1 cucchiaino
  • sale 1 cucchiaino

Dopo averli lavati accuratamente dividete i pomodori a pezzetti e metteteli nella pentola con lo zucchero, aceto, uvetta lavata, aglio tritato, lo zenzero grattugiato, peperoncino e sale.
Portate a bollore e lasciate a cuocere fuoco basso per circa 2 ore. Frullate con il minipimer e invasate bollente. Rovesciate i vasi e lasciate che si raffreddino prima di metterli dritti in bella mostra nella vostra dispensa (un giorno di questi, posto la mia di dispensa, dove tutti panciuti fanno bella mostra di sè, i vasetti delle mie conserve estive).
Questo chutney di pomodori verdi si sposa bene con arrosti di carni grasse, carni fredde, pollo e prosciutto.

Con i rimanenti pomodori verdi, ho preparato anche una confettura...ma questa è un altra storia.


4 commenti:

Francesca ha detto...

mamma mia gloricetta che bellezza vedere il tuo chutney (catni) e questi pomodori così verdi. Io ci avrei fatto la confettura dell'altra tua storia, che aspetterò:)

max ha detto...

mm interessantima ricetta, devo proprio provarla, e poi i pomodori fanno bene!

max

Gourmet ha detto...

Glò!!!
Se vai a vedere le foto su Flickr che ho postato domenica!!! Abbiamo avuto la stessa idea.. Tu chutney, ed io marmellata!!! Brava Glò!!
;-)

LaCuocaRossa ha detto...

uffa ma solo io non li trovo i pomodori verdi???