sabato, settembre 9

Melanzane piccantine

Una delizia che rimanda all'estate e alle assolate terre del sud con i sui frutti generosi e colorati. Un' esplosione di gusto in un piatto di una semplicità disarmante. Vorrei che fosse estate tutto l'anno e in special modo, vorrei avere qui quelle stupende estati prolungate (maggio/novembre) che per noi padani sono un sogno. Per ora mi accontento di mettere in tavola questo piatto e progettare un viaggio verso la Puglia o la Sicilia.

  • melanzane 3 belle carnose
  • peperoncini tondi ripieni (nei miei, il ripieno è composto da olive rosatelle, capperi di Pantelleria e alici sott'olio)
  • prezzemolo tritato una manciata
  • aglio uno spicchio
  • olio evo
  • sale
Tagliate in due per il lungo le melanzane, incidete la polpa a grata e salatele. Lasciatele spurgare a testa in giù su un tagliere inclinato per circa 1 ora.
Accendete il forno a 180° e ponetevi le melanzane in una teglia, spennellate la superficie d'olio e copritele con un foglio di alluminio. Lasciatele cuocere fino a che la polpa sarà ben tenera.
Toglietele dal forno e preparate una salsina con i peperoncini tritati (con il loro ripieno), il prezzemolo, l'aglio e qualche cucchiaio di olio evo. Emulsionate e cospargete abbondantemente le melanzane con questo composto. Lasciate riposare qualche ora, sono ancora più buone il giorno seguente ovviamente fredde.

3 commenti:

graziella ha detto...

Devono avere un profumo fantastico!
Ultimi scampoli d'estate prima delle nebbie padane!!! Ne sai qualcosa?

LaCuocaRossa ha detto...

hey ma perchè non si elggono i titoli dei tuoi post???

viagra online ha detto...

Devono avere un profumo fantastico!
Ultimi scampoli d'estate prima delle nebbie padane!!! Ne sai qualcosa