giovedì, settembre 28

Potage porri, patate e asparagi



Da qualche giorno, girovagando tra i vari blog, si trovano sempre più spesso i segnali dell'autunno che avanza. Io resto aggrappata agli ultimi scampoli d'estate e spero che il timido solicello di questi giorni duri ancora un poco. Nulla mi vieta però di godere di una zuppa calda o un passato di verdura che ristora lo stomaco e ci disintossica un pò. E poi le verdure autunnali sembrano fatte apposta.
In questo potage ho messo anche gli asparagi, che non sono di stagione, ma ne avevo una scorta surgelati che per questo uso vanno benissimo.



per circa 8 porzioni:

  • patate farinose di media dimensione 3
  • porri non troppo grossi 5/6
  • asparagi 10 belli grandi
  • acqua 1 litro
  • latte intero 1 litro
  • dado vegetale
  • olio evo
  • sale
  • pepe bianco
  • crostini per accompagnare


Pulite accuratamente le verdure, riducete le patate a tocchetti, dividete i porri nel senso della lunghezza e poi affettateli sottilmene (tenetene da parte uno piccolo che servirà per decorare la zuppa). Tagliate gli asparagi a pezzetti diagonali, conservate qualche punta, che lesserete a parte, per la decorazione del piatto.
In un tegame capiente mettere qualche cucchiaio di olio con le verdure, salate leggermente e fate stufare qualche minuto.
Aggiungete l'acqua, il latte e il dado vegetale, mescolate e lasciate prendere il bollore. Attenzione che il latte, appena prende a bollire tende a strabordare; mescolate e lasciate il coperchio scostato. Fate sobbollire a fuoco lento fino a che le verdure saranno ben tenere, passate con il frullatore ad immersione, regolate di sale e spegnete.
Preparate sulla leccarda da forno, protetta da carta paglia, delle fettine di pane del giorno prima. Io ho usato una piccola baguette. Irroratele con poco olio e infornate fino a che risultino dorate. Lessate le punte d'asparago e affettate sottilmente il porro rimasto. Versate la zuppa fumante nelle scodelle, decorate con le punte d'asparago divise per il lungo e le rondelle di porro. Completate con un'abbondante macinata di pepe bianco e un filo d'olio evo. Portate in tavola accompagnata dai crosti.

10 commenti:

graziella ha detto...

Bella e buona la zuppa, ma le ciotoline sono la fine del mondo!

cat ha detto...

che buona vellutata "coccolosa", in bilico tra ricordi d'estate e voglia di autunno! saluti golosi cat

Orchidea ha detto...

Buona... una delle mie preferite. Ci hai messo anche gli asparagi? Così non l'ho mai provata.
Ciao.

sergiott ha detto...

Porri e asparagi, tra le verdure sono le mie preferite, la metto in "pista" subito, al posto dei crostini di pane, userò le palline di pasta reale (mi ricordano tanto mia nonna).

a presto

Gloricetta ha detto...

Ciao Graziella, è vero le ciotoline sono proprio carine e poi il coccio tiene bene il calore.

Ciao Cat, per renderla del tutto autunnale puoi sostituire gli asparagi con la zucca che di solito è gradita anche dai "mostri".

Ciao Orchidea, forse per utilizzare gli asparagi freschi è meglio aspettare la prossima primavera, io me li trovavo lì in freezer....e devo dire che era ottima bella fumante.

Ciao Sergiott,la variante con pasta reale è senza dubbio da provare. Attendo un post con ricetta.

Glò

Gourmet ha detto...

Ummmmmmmmm... che bontà!!!
E'slurposissima questa crema..
Deve essere il periodo dei porri.. :-)
Ieri sera per l'aperitivo torta salata di pasta brisee porri e zucchine!!
buon week Glò!

daniela ha detto...

un piatto per raccontare i tuoi umori legati al tempo…
brava glò

cos'é la carta paglia?

LaCuocaRossa ha detto...

io amo i porri!!!
dani la carta paglia è quella carta per le fritture..un po come la carta gialla del pane...

Gloricetta ha detto...

Ciao Gourmet, anch'io preparo spesso una torta brisè con i porri, uova, panna e grana. Davvero notevole.

Ciao Daniela,per fortuna che sulla pianura non si sono ancora abbattute le brume invernali...in merito alla carta paglia, intendevo della semplice carta da forno.

Ciao Cuoca Rossa,considerata la tua passione per questi vegetali, sei invitata a pubblicare un post sul tema al più presto.


Glò

daniela ha detto...

cuoca rossa non mi confondere le idee ;))